Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Per il Viminale i tifosi sono sempre più violenti: “Aumentano arresti e feriti”

Episodi più che raddoppiati rispetto alla stagione calcistica precedente, fioccano anche i Daspo

Tifosi sempre più violenti: nel 2023 sono aumentati feriti, arresti e denunce per episodi collegati alle partite di calcio. A dirlo è il nuovo rapporto dell’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive, che si riferisce alla passata stagione calcistica. Lo studio ha riguardato oltre 2.600 partite così suddivise: 381 di Serie A, 390 di Serie B, 1.188 di Serie C, 519 di campionati dilettantistici, 46 relative a competizioni internazionali, 113 di Coppa Italia/Coppa Italia di Serie C, 25 amichevoli. Quasi tutte le voci critiche hanno fatto registrare inquietanti rialzi, a partire dal numero degli arresti per comportamenti violenti passati dai 59 della stagione 2021-22 ai 125 – quindi più che raddoppiati – della stagione 2022-23.

Parallelamente sono aumentati gli incontri con feriti (113 contro i 66 dell’annata precedente) e i feriti tra le Forze dell’ordine (147 rispetto a 72). Logica conseguenza è anche la crescita importante dei Daspo – divieti di accesso ai luoghi in cui si svolgono le manifestazioni sportive – che sono 3.748 mentre l’anno scorso erano stati 1.741. Per la prima volta è stata presentata anche una sezione sugli atti di discriminazione razziale, territoriale e antisemita: sono stati rilevati 126 episodi.

L’unica nota lieta riguarda l’ambito ferroviario. In tal senso è stata riscontrata una sensibile riduzione dei danneggiamenti alle infrastrutture, grazie all’impiego di 3.698 operatori della Polfer e delle campagne di comunicazione, tra le quali quella denominata “No ticket, no parti” che ha consentito di disincentivare l’uso del treno da parte delle frange più intemperanti della tifoseria. Il tutto nonostante siano state circa 44 mila le persone che si sono mosse per le gare (185% in più rispetto al campionato scorso) utilizzando i mezzi su rotaia. Sono stati impiegati 3.100 operatori della Polizia Stradale, invece, impiegati per il controllo dei sostenitori, con l’obiettivo di garantire la sicurezza e il regolare svolgimento delle attività economiche insistenti lungo la rete autostradale.

Le forze dell’ordine che sono state impiegate nel corso degli eventi calcistici sono 233.999, oltre 50mila in più rispetto alla stagione precedente. L’attività di controllo di polizia e carabinieri hanno riguardato il perimetro intorno agli impianti sportivi e le aree delle città, con i relativi percorsi, che potevano presentare scontri tra le frange più estreme delle tifoserie.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I giudizi sulla prestazione dei giallorossi: Auteri ritrova i sorrisi del suo attacco, difesa d'acciaio,...
Nel girone meridionale solo quattro società hanno beneficiato di una cifra più alta rispetto al...
Le ultime due giornate di campionato decideranno i piazzamenti finali, la Strega chiamata a rialzare...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie