Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le pagelle del Benevento: Leverbe un gigante, Karic uomo ovunque

I voti e i giudizi dei giallorossi dopo il pareggio del Del Duca contro l’Ascoli allenato da Roberto Breda.

Un pari prezioso per morale e fiducia nonostante una situazione delicata di partita indirizzata dall’espulsione di Improta. Il Benevento esce dal Del Duca con un punto e con la consapevolezza di aver messo a segno passi importanti nel suo processo di crescita nella corsa salvezza. Un pareggio che permette alla squadra di Roberto Stellone di muovere solo piccoli passi in classifica ma che serve per provare a tenere lontano il buio della crisi.

Contro l’Ascoli decisive le prestazioni di Leverbe in difesa e di Karic a centrocampo, uomo ovunque di una squadra che non ha mai mostrato segni di cedimento nonostante l’inferiorità numerica. L’episodio di Improta ha cambiato il match dei giallorossi di Stellone, al secondo clean sheet consecutivo. Promossi anche Tosca e Acampora, ancora in difficoltà La Gumina.

Queste nel dettaglio le pagelle del Benevento:

PALEARI 6 – Servono i superpoteri sul colpo di testa di Dionisi smanacciato sul palo lontano. Poi è sempre attento sui cross e sulle conclusioni deboli dalla distanza.

EL KAOUAKIBI 5,5 – Partenza in salita, dimenticando Mendes a centroarea o scarabocchiando un brutto pallone al limite. Poi prova a tenere botta fino all’infortunio (62′ LETIZIA 6: Dentro dalla panchina, sceglie anche l’esperienza per limitare i danni al massimo).

LEVERBE 7 – Prova da gigante la sua, cancellando i brutti ricordi lasciati in giallorosso. Svetta sui palloni bollenti, cancella le occasioni coi tempi giusti e trema solo alla fine, quando è la traversa a salvarlo su Simic.

TOSCA 6,5 – Al primo approccio serve qualche giro in più per prendere le misure dell’Ascoli. Poi sale in cattedra anche lui, limita l’avversario e disegna anche un gran pallone per La Gumina.

IMPROTA 5 – Un episodio che indirizza la gara della Strega e toglie dai giochi l’esterno anche per il match contro il Sudtirol. Giusto il primo giallo, eccessivo il secondo dopo mezz’ora di sostanza.

KARIC 6,5 – Bravo nel farsi trovare pronto in ogni zona del campo, rispondendo al meglio alle necessità imposte dal match. Triplica gli sforzi e tiene viva la mediana giallorossa, da gran gregario.

VIVIANI 6 – Partita senza lampi da solista ma con la qualità giusta nelle situazioni semplici, in cui non servono straordinari. Tiene alta l’attenzione anche nelle fasi da lucidità compromessa.

ACAMPORA 6,5 – Un lampo impegna Leali all’intervento sul palo lontano, poi macina sostanza e muscoli nel cuore del match per tenere uniti tutti i fili dei reparti (62′ PASTINA 6: Contributo importante per blindare il pari al Del Duca)

FOULON 5,5 – Difficile trovare sbocchi in cui brillare nel duello con Collocolo che trova spesso spazi interessanti. Resta in piedi come può, limitando i danni (70’ JURESKIN 6: Vitalità ed energia nel momento più intenso della sfida).

TELLO 6,5 – Prima da supporto all’attaccante, poi da mezzala di quantità quando il match volta pagina. Lavoro prezioso nelle due fasi, senza risparmiare gamba o respiro anche a tempo scaduto.

LA GUMINA 5,5 – Un’ottima palla quella regalata da Tosca, respinta bene da Leali. Questo l’unico spunto di un match trascorso a cercare varchi in una difesa ben costruita (70′ SIMY 6: Utile sui corner difensivi e nella gestione di alcuni palloni chiave).

ALL. STELLONE 6,5 – L’espulsione di Improta cambia il match della sua Strega ma porta a casa un pari d’oro ridisegnando i suoi nonostante le scelte praticamente obbligate. Serve anche questa sofferenza per avvicinare la salvezza.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

I giudizi sulle prestazioni dei giallorossi: le mosse dalla panchina fanno la differenza, Paleari fa...
i giudizi sulla prestazione dei giallorossi: Terranova vince il duello con Murano, Pinato dentro con...
I giudizi sulla prestazione dei giallorossi: ripresa in difficoltà perenne, manca la scossa dalla panchina...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...