Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Le pagelle del Benevento: amnesia Improta, crolla Veseli, Forte invisibile

Tra i giallorossi positivo l’approccio dalla panchina di Simy e Tello, fuori dai radar del match Acampora e Karic.

Altro risultato negativo a tempo scaduto per il Benevento che nel finale incassa il gol di Puscas e consegna i tre punti al Genoa. Primo tempo dominato dal Grifone che accelera sfruttando le zone concesse dalle maglie giallorosse e passa in vantaggio con l’ex Coda, sfiorando più volte il raddoppio.

Nella ripresa le mosse Tello e Simy portano nuova linfa al Benevento che pareggia proprio con il colombiano. A tempo scaduto però la nuova beffa: Improta crolla nel confronto con Sabelli e Puscas sovrasta Veseli per l’1-2.

Queste nel dettaglio le pagelle dei giallorossi:

PALEARI 6 – Parata super nel primo tempo sul destro a giro di Coda, deviato in angolo per questione di millimetri. Nella ripresa non corre pericoli, poi crolla a tempo scaduto sull’incornata di Puscas.

VESELI 5 – Il terzo tempo di Puscas lo sovrasta, condannando il Benevento al ko. Quando il Genoa attacca va in difficoltà: servono gli straordinari per restare in piedi.

CAPELLINI 5 – Il faccia a faccia con Coda è da brividi, incassando sempre il colpo. Il 9 del Genoa sa metterlo sempre in difficoltà, lasciando il segno sul match.

PASTINA 5 – Tentenna costantemente quando il Grifone transita dalle sue parti, respingendo a fatica gli attacchi avversari. Pomeriggio complicato al Vigorito.

EL KAOUAKIBI 5,5 – Due occasioni nel primo tempo, entrambe alte sulla traversa. Prova ad alzare i giri ma il Genoa sa chiudergli spazi e possibilità letali.

KARIC 5 – Sempre in ritardo sui palloni più caldi, mancando l’appuntamento con le zone clou a più riprese. Inefficace il lavoro tra i reparti giallorossi (46′ TELLO 6,5: Costruisce il pareggio e lavora bene nel palleggio a centrocampo).

SCHIATTARELLA 6 – Sembra accusare il colpo quando il Genoa guadagna campo ed occasioni, poi torna a dettare ordine e superiorità tra le fasi (69′ VIVIANI 6 – Buono l’approccio pur senza ribaltare gli scenari del centrocampo).

ACAMPORA 5 – Da trequartista fatica costantemente nel trovare il focus della sfida, lasciando voragini azzannate dal Genoa. Pochi poi i progressi da mezzala.

IMPROTA 4,5 – Blackout letale per la Strega sul pallone rubato da Sabelli nel finale. Gara tutta in salita: cross del pari a parte non detta mai superiorità ai suoi.

CIANO 5 – Poche scintille ad inizio gara prima di uscire dal match senza più riuscire a gestire palloni e occasioni per il reparto avanzato (46′ SIMY 6: L’uomo giusto per ridare vitalità alla Strega, con grinta su ogni pallone e nell’uno contro uno).

FORTE 4,5 – Zero segnali interessanti dal suo match, trascorso a sgomitare tra le maglie del Genoa senza riuscire a gestire nervi e fisicità (78′ LA GUMINA SV: La rovesciata a lato di poco l’unico segnale di una ripresa senza spunti).

ALL. CANNAVARO 5 – L’emergenza difensiva lo costringe al cambio modulo, perdendo le certezze tattiche acquisite nell’ultimo periodo. Corregge la mossa Acampora e porta vitalità dalla panchina ma deve arrendersi all’ennesima disattenzione.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

i giudizi sulla prestazione dei giallorossi: Terranova vince il duello con Murano, Pinato dentro con...
I giudizi sulla prestazione dei giallorossi: ripresa in difficoltà perenne, manca la scossa dalla panchina...
I giudizi sulla prestazione dei giallorossi: prestazione positiva per Masciangelo, pochi rischi per la difesa,...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...