Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Benevento, Stellone cambia ancora: la probabile formazione per Ascoli

Il tecnico romano ha gli uomini contati e scelte quasi obbligate: si torna alla difesa a tre, davanti chance per Simy

Un po’ per scelta, un altro po’ per necessità: Roberto Stellone è pronto a cambiare ancora e a proporre la terza formazione diversa nelle tre partite disputate da quando è diventato allenatore del Benevento. Gli infortuni e la chilometrica lista di indisponibili incideranno fino a un certo punto, visto che dei giocatori fermi ai box l’unico ad avere chance di giocare ad Ascoli era Veseli. L’albanese si è fermato per un problema agli adduttori, risolvendo così a favore di Leverbe il ballottaggio per il ruolo di centrale. Toccherà al francese guidare la difesa che dovrebbe tornare a disporsi a tre, con El Kaouakibi e Tosca che completeranno il reparto. In mezzo al campo, il dubbio è tra Foulon e Jureskin sulla fascia sinistra, mentre le altre maglie sembrano assegnate a Improta, Karic e Viviani. In avanti, potrebbe esserci una chance per Simy, alle cui spalle dovrebbero esserci Tello e Acampora. Quest’ultimo giocherà in una posizione ibrida: un po’ mezzala, un po’ trequartista per un 3-5-2 mascherato che in fase di possesso diventerà 3-4-2-1.

LA PROBABILE FORMAZIONE

BENEVENTO (3-4-2-1): Paleari; El Kaouakibi, Leverbe, Tosca; Improta Karic, Viviani, Foulon; Acampora, Tello; Simy All.: Roberto Stellone

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il difensore non ha avuto conseguenze fisiche, il fantasista conferma lo stato di grazia...
Alcuni club non avrebbero rispettato la scadenza federale del 16 febbraio...
I significativi traguardi tagliati dai due giallorossi in occasione del match con il Sorrento...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...