Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Benevento, Stellone: “Chiamata inaspettata, abbiamo le potenzialità per rialzarci”

Le prime parole del nuovo tecnico dei giallorossi a poche ore dal suo arrivo nel Sannio alla guida della Strega

Intervistato da Ottopagine, il nuovo allenatore della Strega Roberto Stellone ha raccontato le sue sensazioni sul nuovo progetto giallorosso. Una missione complicata quella del tecnico del Benevento, chiamato sin da subito ad una prima sfida complicata in casa del Cagliari.

BENEVENTO“Per me è un’avventura importantissima. Sono felicissimo, ho accettato con grande entusiasmo. Ringrazio il presidente che mi ha dato questa possibilità, cercherò di metterci l’anima”.

NUOVO INCARICO“Ho letto tanti nomi sui vari siti ma il mio non c’era, è stata una telefonata inaspettata. Ero a Pescara a seguire la partita di mio figlio ma non ci ho pensato due volte a mollare tutto per fare le valigie e partire”.

VIGORITO“Il presidente mi ha fatto una bella impressione, avevo già parlato con lui due anni fa ma poi non se ne fece più nulla. Ho tanta voglia di risollevare il Benevento: se ho fatto questa scelta è perché sono convinto che la squadra può e deve raggiungere altri obiettivi”.

SALVEZZA“Dobbiamo tirarci fuori da questa situazione, abbiamo tante partite a disposizione. I punti sono abbastanza, c’è da lavorare molto sull’aspetto mentale perché nelle ultime 5 partite abbiamo raccolto solo 1 punto. Speravo in una piazza del genere, sono felice e spero di ripagare al meglio la fiducia”.

CAGLIARI“Affrontiamo una squadra forte costruita per vincere. Vogliamo conquistare punti giocando ogni partita con l’obiettivo massimo, con concentrazione e attenzione. Questa squadra ha tutte le potenzialità per tirarsi fuori, ho a disposizione una rosa molto forte, ma i risultati ti fanno perdere la sicurezza. La classifica è brutta ma sappiamo che abbiamo tutte le carte in regola per ritrovarci”. 

MODULO“Si può pensare a vari schieramenti con questa rosa, dipende dallo stato di forma e dall’avversario, ma siamo pronti ad organizzarci. Dovremo trovare la quadra nel minor tempo possibile. La rosa ampia ci farà lavorare e testare diversi giocatori sfruttando i cinque cambi, e questo potrà essere un vantaggio”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Nonostante la giovane età, è alla quarta stagione nella Can di Serie C: viene considerato...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...