Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Benevento-Cittadella, Gorini: “Pronti ad approfittare delle difficoltà giallorosse”

Vigilia complicata per il tecnico amaranto, chiamato a rialzare la testa dopo il ko contro il Bari

Alla vigilia di Benevento-Cittadella, il tecnico dei granata Edoardo Gorini ha raccontato le sue sensazioni in vista della trasferta del Vigorito contro la squadra di Fabio Cannavaro. Necessario rialzare la testa per il Citta dopo il ko pesante accusato davanti al proprio pubblico contro il Bari.

BENEVENTO – “Il Benevento ha una rosa ampia ed era partita tra le favorite di questo campionato. Se ora si trova in questa situazione di classifica evidentemente qualche problema ce l’ha e dovremo essere bravi ad esaltare i loro difetti, facendo le cose da Cittadella. I dati raccontano che la squadra di Cannavaro gioca meglio in trasferta rispetto alle partite in casa ma c’è da dire che contro Palermo e Parma hanno creato tanto, esaltando le qualità a livello individuale”.

ATTACCO – “Forte è sicuramente un giocatore di categoria così come Simy, La Gumina, Farias e Tello. Sono attrezzati per stare in alto in classifica ma dovremo essere bravi ad approfittare dei loro problemi”.

TOUNKARA – “Tounkara e Magrassi saranno out. Il primo sembra aver accusato una contrattura, speriamo di averlo per il Sudtirol o per il Como”.

ASENCIO E EMBALO – “Asencio ha pochi minuti nelle gambe ma potrà giocare: non ha fatto molte partite ma si è allenato tutta la settimana e a gara in corso potrà dare il suo contributo. Embalo ha già più minutaggio nelle gambe: l’importante sarà farlo crescere e ciò può avvenire solo se giocherà. Vista la situazione d’emergenza per lui potrà essere un’occasione importante. Dovremo essere bravi e fortunati a capire le sue condizioni. Con il tridente leggero non cambierà molto per noi a livello tattico ma perderemo qualcosa dal punto di vista fisico. Cercheremo di più il fraseggio, mettendo in pratica ciò che abbiamo provato”.

MAZZOCCO E DEL FABRO – “Mazzocco può essere una soluzione, ma andranno valutate le situazioni fisiche degli altri giocatori. Lui ha caratteristiche diverse rispetto ad altri giocatori in rosa. Del Fabro? Un giocatore esperto, gli errori possono succedere. Saprà rispondere e deve avere la forza di riprendersi”.

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Diventano nove i giocatori della Strega nella lista dei diffidati, mentre i costieri finiscono decimati...
Dirigerà Mattia Caldera di Como: ha già incrociato la Strega in questa stagione ...
Invariati i prezzi dei tagliandi in vista del monday night...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...