Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Benevento-Cerignola, Marotta: “Stiamo facendo un grande cammino: questa squadra fa ben sperare”

L'analisi del calciatore giallorosso dopo il pari contro la squadra di Tisci

Prima il sorriso di Capellini, poi il pari di Capomaggio che ribalta la serata giallorossa: è 1-1 al “Vigorito” tra Benevento e Audace Cerignola. Secondo pari della settimana per la squadra di Auteri che dopo Crotone rallenta ancora, lasciando per strada punti preziosi per la sua classifica. L’analisi di Alessandro Marotta al termine del match in sala stampa:

CERIGNOLA – “C’è rammarico perché eravamo in vantaggio fino a 10’ dalla fine, abbiamo concesso troppe ripartenze e siamo stati meno lucidi del solito. Il primo tempo l’abbiamo giocato bene, il secondo invece male. Il pari è giusto e il cammino che stiamo facendo è positivo, dobbiamo continuare su questa strada”.

AVVERSARIE – “Corsa al primo posto? Dobbiamo essere obiettivi, la Juve Stabia sta facendo un campionato strepitoso ed è prima con merito, noi stiamo facendo un grande cammino da quando è arrivato il mister, non abbiamo mai perso e la squadra sta proponendo cose che fanno ben sperare”.

RIMONTA – “Rincorrere le avversarie è molto dispendioso, soprattutto a livello mentale perché non puoi mai sbagliare, ogni partita che pareggi sembra una sconfitta ma invece non lo è. Rimpianti? Di più per la gara di Crotone rispetto a oggi, stasera il pari è giusto, lì avevamo dominato e potevamo fare di più. Proveremo a vincerle tutte, poi quel che sarà sarà”.

PRESTAZIONE – “Abbiamo fatto un passo indietro rispetto a Crotone. Stasera il pari è giusto, abbiamo sbagliato tante palle e non fatto bene. Il rammarico rimane, avevamo un’occasione ma riconcorrere non è mai semplice. Il pari e un calo fisico ci possono stare, nell’ottica delle tre gare in pochi giorni. Dobbiamo ripartire perché stiamo facendo bene, non possiamo buttare via tutto. Il girone di ritorno è completamente diverso, ogni partita va giocata. Il Cerignola ha individualità importanti e concetti di gioco”.

AUTERI – “Giochiamo in modo diverso, il mister ha una grande esperienza. L’esonero di Andreoletti è colpa nostra, ci è dispiaciuto e abbiamo capito che dovevamo dare di più. La scossa c’è stata, dobbiamo portare in porto la stagione”.

CONCORRENZA – “Concorrenza in attacco? Una squadra che vuole competere deve avere calciatori importanti. Starita e Lanini sono giocatori di livello, si sono messi a disposizione. Posizione? Conosco come la pensa Auteri, per lui la punta non esiste, dobbiamo fare determinati movimenti tutti. Voglio giocare e mi adatto”.

OBIETTIVO – “Giusto guardare il primo posto, abbiamo lo scontro diretto e ci sono tante partite difficile. Oggi siamo usciti dal campo arrabbiati per non aver rosicchiato punti alla Juve Stabia. Dobbiamo però guardare solo in casa nostra perché siamo in un buon momento e dobbiamo sfruttarlo. Ci proveremo, se non dovessimo farcela ci giocheremo i play off”.

TIFOSI – “servirebbero per stimolare noi, la mancanza la avvertiamo. Giochiamo per riconquistare la gente, le scorie passate vanno accantonate. La squadra è nuova, non ho mai visto questo stadio con così poca gente. Non possiamo far altro che dare il meglio e trascinare la gente”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Allo stadio 'Massimino' si annunciano almeno 18mila spettatori, ma ci sarà anche una nutrita rappresentanza...
E' il terzo infortunio simile che si verifica nel giro di un mese in casa...
Il club jonico ha già ricevuto le motivazioni della Corte federale d'Appello e si rivolgerà...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie