Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Audace Cerignola, Tisci ci prova: “A Benevento con l’obiettivo di fare risultato su un campo difficile”

Il tecnico degli ofantini: "Dei lungodegenti non recupera nessuno, non andremo al 'Vigorito' a speculare"

Vigilia silenziosa per Gaetano Auteri, mentre ha regolarmente parlato in conferenza stampa Ivan Tisci, tecnico dell’Audace Cerignola, che ha fatto il punto della situazione in vista della sfida con il Benevento.

ATTEGGIAMENTO – “Sarà importantissimo iniziare bene, con un atteggiamento giusto, aspettarci una gara difficile, un Benevento che avrà voglia di vincere in casa, viene da una striscia positiva e da un cambio di allenatore con il quale ha invertito la marcia. Poi ha un organico di tutto rispetto e nonostante le 24 ore in meno di recupero rispetto a noi avrà la possibilità di scelta in una rosa molto ampia, un lusso per la categoria. Un ambiente caldo e una partita difficile, ma per far sì che il Cerignola faccia la sua gara dovrà scendere in campo con l’atteggiamento giusto e restare in partita il più possibile”

ULTIMA TRASFERTA – “L’ultima trasferta ci ha dato la rabbia agonistica giusta per affrontare il Taranto in casa. Tutti hanno visto che la squadra ha reagito in maniera importante con una bella prestazione dal punto di vista tecnico e caratteriale. C’è rammarico per non aver centrato la vittoria, ma la testa è già rivolta alla prossima partita, dovremo cercare di fare di tutto per portare a casa il massimo”.

ANDATA – “La cosa importante da cercare di ripetere rispetto all’andata è sicuramente l’atteggiamento. Abbiamo avuto quello di una squadra applicata che non lascia nulla al caso e rispetta l’avversario. Quella partita è stata interpretata bene sotto l’aspetto mentale e la voglia di confrontarsi con un organico di rispetto, non dovrà mancare quello. Per far sì che sia una gara in cui vogliamo dire la nostra bisognerà non sbagliare l’atteggiamento”.

AVVERSARIO – “Partenza lanciata dei giallorossi? Credo di sì, hanno un organico importante e grandi possibilità di scelta. Ogni cambio sarà di tutto rispetto, hanno più di undici titolari, un organico attrezzato per provare a tornare in Serie B. Il nostro gruppo si sta ritrovando a livello numerico e contro il Taranto chi è entrato non ha fatto rimpiangere chi aveva giocato dall’inizio. La panchina lunga è importante, cercheremo di fare le scelte giuste per una partita intensa”.

TRIDENTE – “Non è stata una soluzione disperata, era voluta nel momento in cui siamo andati a scegliere Vuthaj come un giocatore in grado di dare qualcosa a questo gruppo. Può interpretare più ruoli e darci più soluzioni. Tridente già domani? Non lo so, ho ancora tempo per decidere ma sono contento perché in quella partita ha dimostrato di avere entusiasmo, si è messo a disposizione e ha avuto la possibilità di bagnare l’esordio con il gol. È una soluzione importante”.

INFORTUNI – “Per Capomaggio e per tanti altri si trattava solo di crampi o stanchezza. Allegrini e Mazan hanno tirato finché ne avevano e per me è motivo di soddisfazione. Sono tutti a disposizione tranne Martinelli, Ligi e Ghisolfi, rientra Rizzo, sarà a disposizione. L’organico è quasi al completo”.

CAPOMAGGIO – “Posizione? Saranno scelte fatte per la partita, metteremo i più adatti a iniziare questa partita, poi ci sarà un’altra da giocare dopo tre giorni. Dovrò fare le scelte giuste, abbiamo voglia di fare risultato su un campo difficile. Con massimo rispetto cercheremo di mettere in campo tutto quello che abbiamo. Capomaggio ha dimostrato di far bene nel ruolo di play, è un giocatore che sa abbinare entrambe le fasi, è intelligente, ha acquistato personalità e contro il Taranto mi ha fatto fare bella figura. Valutiamo se schierarlo di nuovo lì. Credo che giocherà molto più come centrocampista che come difensore”.

NUOVI – “Lombardi e Vuthaj sono due possibili titolari, devo fare le ultime scelte. Mi prendo la notte per riflettere. Sono giocatori che stanno bene, so benissimo che entrambi non hanno i 90’, il mio obiettivo è anche di mettere minuti nelle gambe perché ci sarà bisogno di tutti non solo contro il Benevento ma anche nelle prossime partite”.

VISENTIN – “Aveva esordito anche in casa, a Castellammare quando è entrato la partita era ormai chiusa e non si poteva tanto giudicare la prestazione. Avevo bisogno di dargli minuti e contro il Taranto la risposta è stata positiva. Ci saranno due partite in poco tempo e pensare che uno come lui possa giocare ad altissimo livello la vedo dura, è stato fermo tanto”.

TRASFERTA – “Ci aspettiamo una gara di grande intensità e qualità su un campo che ti dà la possibilità di esprimere un certo tipo di calcio. Non dovrà mancare l’atteggiamento, nell’ultima trasferta contro la Juve Stabia non siamo riusciti a stare in partita come spesso accaduto. Poi tutto verrà messo in campo, affrontiamo una squadra che ha voglia e vuol provare a vincere per dare fastidio alla Juve Stabia”.

DUBBI – “Difficile scegliere ma sono contento finalmente di poter scegliere e di non essere obbligato. Poter scegliere i più adatti alla partita per me è motivo di soddisfazione. Maza è in crescendo e l’ha dimostrato anche contro il Taranto. Ballottaggio? Ruggiero ma anche Tascone e Russo hanno più giocato da inizio stagione ed hanno sempre tirato la carretta. Quando un allenatore ha bisogno di farli rifiatare, avendo tutti a disposizione per me è più semplice scegliere”.

BENEVENTO DI AUTERI – “Su cosa è cambiato nel Benevento credo sia irrispettoso nei confronti di Andreoletti e Auteri. Non è giusto, non fa parte di me perché ho rispetto e stima dei miei colleghi. Gli allenatori vengono troppo spesso giudicati per il risultato della domenica e meno per il lavoro in settimana. Prima il Benevento aveva un’identità ben precisa, sono cambiate le idee, Auteri ha grande esperienza e conosce bene la categoria, è stato bravo a subentrare e dare le sue idee a una squadra che ha grande qualità. Il Benevento anche prima era forte, forse è stato anche poco fortunato e ha attraversato un periodo particolare. Oggi è una squadra pericolosa, che ha voglia di fare punti contro un Cerignola che cercherà di fargli vivere una giornata difficile”.

 

 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La decisione del club etneo in vista dell'ultima decisiva gara della stagione regolare...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie