Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ascoli-Benevento, il doppio ex Padella: “La Strega sarà in grado di rialzarsi”

Intervistato da Il Sannio Quotidiano, Emanuele Padella ha commentato da doppio ex la sfida tra Ascoli e Benevento in programma domenica 26 febbraio. Un viaggio tra i ricordi per il difensore oggi protagonista al Mantova, in Serie C, ma che con la Strega ha vissuto il doppio salto fino alla Serie A, tra gli Immortali.

SERIE B – “Credo che il campionato attuale sia il più difficile degli ultimi anni, ci sono squadre retrocesse dalla A che sono molto forti, squadre come il Parma o lo stesso Genoa che vogliono vincere e altre forti coinvolte in una lotta salvezza molto difficile dove ci sono tanti club in pochi punti. Credo che si giocheranno tutto fino alla fine della stagione”.

BENEVENTO – “Mi dispiace vederlo lì, la Strega merita altre posizioni di classifica anche per quello che il presidente ha fatto in questi anni. Oreste Vigorito credo sia tra i personaggi che ricordo con grande affetto e stima, è stato davvero il presidente dei presidenti per me, la figura più importante che abbia conosciuto nel mondo del calcio. Spero si possa risollevare, tornando nelle posizioni che merita il Benevento, i suoi tifosi e una piazza che ricordo sempre con tanto affetto”.

STELLONE – “Non lo conosco personalmente ma è uno che conosce bene la categoria e che ha dato una bella scossa alla squadra dal punto di vista caratteriale. Il presidente ha fatto la scelta giusta, ha esperienza e tirerà fuori la squadra da dove si trova in questo momento”.

ASCOLI – “Erano partiti bene a inizio campionato ma hanno avuto un calo importante in cui hanno perso tante partite. Con il cambio di allenatore sono arrivate due vittorie su due e quando si cambia c’è una scossa mentale, cosa che è avvenuta per l’Ascoli. Si sono tirati un po’ fuori dalla zona calda ma ciò conferma che questo è davvero un campionato difficile: se vinci due partite ti ritrovi in paradiso, se le perdi vai all’inferno”.

PARTITA – “Partita difficile, da Serie B: giocare in casa dell’Ascoli è sempre dura, è una trasferta difficile ma credo che il Benevento farà la sua partita e andrà a caccia di punti pesanti”.

RICORDI – “Ascoli e Benevento sono le squadre che ho più a cuore. Quando parlo di Benevento mi vengono i brividi e la malinconia di quei momenti che faccio fatica a dimenticare. Faccio parte del gruppo degli Immortali, lì sono diventato giocatore, mi sono sposato ed ho avuto due bambini, è stata l’esperienza più importante. Lo stesso per Ascoli, ho deciso di vivere lì, mia figlia è ascolana e anche Ascoli è una parte importante della mia vita e del mio futuro. Sono due città che porterò sempre nel mio cuore”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Diventano nove i giocatori della Strega nella lista dei diffidati, mentre i costieri finiscono decimati...
Dirigerà Mattia Caldera di Como: ha già incrociato la Strega in questa stagione ...
Invariati i prezzi dei tagliandi in vista del monday night...

Dal Network

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

  Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976,...