Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Benevento, cinque vittorie per la salvezza: ora serve un atto di fede

Nelle ultime 14 giornate, la Strega è chiamata a conquistare lo stesso numero di successi raccolti in 24 partite

Quarto ko consecutivo, più di un terzo delle gare disputate chiuse senza gol all’attivo (9 su 24), un solo punto conquistato nelle ultime sei partite e una vittoria che manca ormai da oltre due mesi: quelli della Strega sono numeri da brividi, che nemmeno l’arrivo in panchina di Roberto Stellone è riuscito a correggere. Almeno per il momento, considerato che il Benevento visto a Cagliari ha mostrato le solite virtù e soprattutto i soliti vizi fatti vedere già nel corso della gestione Cannavaro.

La situazione si è fatta parecchio complicata e il ritardo dal sestultimo posto è aumentato a quattro lunghezze, ma nonostante tutto il nuovo inquilino della panchina giallorossa resta convinto di riuscire a colmare quella distanza che separa la sua squadra dalla posizione che garantisce la permanenza in Serie B. Lo ha ribadito a fine gara, quando la delusione per la sconfitta era in piena maturazione: “Da qui alla fine restano 14 partite, tutte ugualmente importanti. Vi assicuro che con la qualità che abbiamo ne usciremo, se metteremo sempre in campo questa voglia e questa determinazione. Non sono preoccupato per nulla, perché ho visto una squadra che nonostante il momento difficile ha dato il massimo. E’ solo questione di tempo: ci bastano cinque vittorie e cinque pareggi, questa squadra ha le carte in regola per conquistarli e per salvarsi con tranquillità, non all’ultima giornata“.

Dichiarazioni che non sembrano solo discorsi di prammatica, ma più che altro la rappresentazione della volontà di spendere tutto se stesso per guadagnarsi la possibilità di giocarsela fino alla fine. Parole che in questo momento fanno apparire Roberto Stellone quasi come un visionario, se non altro perché nelle 14 partite che restano da giocare fino al termine della stagione regolare, il Benevento è chiamato a conquistare lo stesso numero di vittorie raccolte nelle precedenti 24 giornate, per arrivare oltre quota 40 punti, che in questo momento rappresenta una fragile garanzia di sopravvivenza. Sta allo stesso neo allenatore giallorosso provare a trasformare quelle che in questo momento sembrano briciole di follia in qualcosa di reale.

Stellone è convinto che la sua squadra ha in dotazione mezzi tecnici e caratteriali per rimanere in gioco e guadagnarsi la permanenza in Serie B. Ai tifosi non resta che farsi travolgere dal suo entusiasmo e per certi versi farsi contagiare dalla sua fiducia, per provare a scrivere un finale diverso. A tutti è chiesto un atto di fede, sebbene questo gruppo non spinga a tuffarsi nell’ottimismo.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News