Calcio Benevento
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Benevento, sabato arriva un Venezia rivoluzionato dal mercato di gennaio

La formazione arancioneroverde ha cambiato volto rispetto all’andata, il club ha deciso di liberarsi dei contratti più pesanti

Sarà un Venezia riveduto e corretto, per non dire rivoluzionato, quello che si presenterà sabato pomeriggio al Vigorito per l’importante sfida salvezza con il Benevento. Nel corso della sessione invernale di calciomercato, il club veneto ha perso diverse pedine importanti, a cominciare dal capitano Pietro Ceccaroni che si è sfilato la fascia e la maglia arancioneroverde per indossare quella giallorossa del Lecce, in Serie A. Insieme all’ex difensore dello Spezia, hanno salutato anche il mancino Haps finito al Genoa (avrebbe comunque saltato la gara con la Strega per via di una squalifica di tre giornate da dover scontare) e in precedenza se n’era andato anche il polacco Wisniewski, passato allo Spezia. Insomma, il reparto difensivo del Venezia è stato completamente stravolto rispetto alla gara d’andata, tanto è vero che dei quattro difensori scesi in campo a settembre contro il Benevento, l’unico superstite è il baby Candela che però con ogni probabilità non giocherà dal primo minuto al Vigorito.

La rivoluzione, però, ha interessato anche gli altri reparti, nonostante la permanenza di Busio, pure lui in predicato di essere ceduto. Il Venezia ha comunque salutato elementi come Cuisance e Fiordilino, per non parlare di Crnigoj, finito alla Salernitana. A questi, si sono aggiunti anche Connolly, Zabala, Ullmann e St Clair. E’ evidente, quindi, che di traffico in uscita ce n’è stato in abbondanza.

Ma quello in entrata non è stato certamente da meno, perché di acquisti ne sono stati conclusi diversi. Solo nell’ultima giornata di trattative sono arrivati il centrocampista Milanese dalla Cremonese, mentre dal Monza è stato prelevato il difensore centrale Carboni. A loro si sono poi aggiunti il difensore croato Sverkom, un mancino, dagli olandesi del Groningen e l’attaccante Redan dall’Hertha Berlino. Il tutto senza dimenticare gli innesti di Beghetto dal Pisa, Jajalo dall’Udinese, Ellertsson dallo Spezia e Ciervo dal Frosinone, via Sassuolo. Un vero e proprio repulisti: è così che il Venezia proverà a inseguire la salvezza, con facce nuove e senza contratti pesanti, di cui si è liberato per salvaguardare il bilancio.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lanini, Bolsius, Ferrante e Ciano permettono di archiviare la pratica nerazzurra e di agganciare l'Avellino...

L’ultima partita casalinga della stagione regolare si chiude con 2.440 spettatori presenti al ‘Vigorito’ per...

L'attaccante disegna una traiettoria imprendibile su punizione da posizione impossibile e rompe l'equilibrio ...

Dal Network

  Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

  Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata...

  Si chiude la sessione invernale di calciomercato. Ecco le ufficialità dei club della Serie C. Tra...

Altre notizie